Una Marina di Libri 2013 – Resoconto e foto di un’avventura entusiasmante

logo marina 4.1

Dopo tre giornate intensissime, ieri sera si è infine conclusa la quarta edizione di “Una Marina di Libri 2013”, il Festival dell’Editoria Indipendente a Palermo,  e già mi manca.

Mi manca la quiete del chiostro al mattino, quando noi espositori pian piano aprivamo i nostri stand e ancora i visitatori erano pochi, con le rondini, il gorgoglio della fontana, il cielo blu e il campanile della chiesa di San Domenico che svettava sopra di noi. Mi manca la confusione del pomeriggio, quando c’era così tanta gente che quasi non si riusciva a passare e il cortile si animava di musica e spettacoli. Mi manca l’atmosfera della sera, quando si accendevano le luci e tutto diventava, se possibile, ancora più magico.

E, soprattutto, mi mancano le splendide persone che ho conosciuto in questo brevissimo arco di tempo, organizzatori, vicini di stand e nuovi – ma già carissimi – amici, e mi manca il contatto con la gente: chiacchierare con curiosi, visitatori e lettori di ogni genere ed età… un’esperienza bellissima. La stanchezza accumulata è tanta – infatti oggi mi sento uno straccio 😛 – ma se ne avessi il potere non ci penserei due volte a rimettere indietro le lancette dell’orologio e a tornare alla mattina del 7 giugno, quando tutto è cominciato. Non ringrazierò mai abbastanza il mio editore per avermi affidato la “missione” di rappresentare La Penna Blu Edizioni a questo splendido evento.

Magari a Palermo ci fossero più manifestazioni come questa! Senza contare che per tutti noi è stata l’occasione per riappropriarci di uno spazio momentaneamente perduto: il bellissimo Complesso dei Domenicani, i locali della Società Siciliana per la Storia Patria e l’annesso Museo del Risorgimento (a proposito, fra le altre cose ho visto la cuffietta da notte di Garibaldi! XD), chiusi dallo scorso gennaio per mancanza di fondi.

A livello personale, una delle cose più belle di questo festival è stata una personcina speciale che ci ha tenuto compagnia per tutta la sua durata: il piccolo Daniele Trapani, 11 anni, grande appassionato di fantasy e scrittore in erba (segnatevi il nome, perché di questo passo diventerà il Tolkien di casa nostra). Visetto d’angelo, sensibilità fuori del comune, discorsi di un vecchio saggio… in altre parole, adorabile! 🙂 Lo abbiamo conosciuto il primo giorno, durante un incontro con i lettori che si è svolto nella Sagrestia, e si è talmente appassionato ai miei libri che ha deciso di restare al nostro stand per tutta la durata della manifestazione, parlando con i visitatori e distribuendo volantini. Senza di lui e il suo entusiasmo, mi sa che le copie vendute sarebbero state molte di meno! 😛

Altri ringraziamenti doverosi vanno a Dorotea e a Noemi, amministratrici della pagina facebook “L’Ebbrezza della Cultura” (a proposito, ecco il loro link: https://www.facebook.com/LebbrezzaDellaCultura ), dedicata appunto alla cultura e all’arte a trecentosessanta gradi (libri, musica, cinema, fumetti ecc.). Anche loro hanno partecipato all’incontro nella Sagrestia con grande interesse e sono state così carine da citarmi nella loro pagina! ^_^

Ecco una bella foto che ci ritrae tutti (da sinistra, Dorotea, io, Daniele e Noemi):

SAM_2477

Grazie a tutti gli amici che in questi giorni sono passati a trovarmi e a quelli incontrati per caso: è stato bello rivedervi. E grazie a tutti i visitatori che si sono fermati al nostro stand e che si sono interessati ai nostri libri, che fossero i miei o quelli degli altri autori Penna Blu: conoscervi è stato un vero piacere.

E last but not least, un immenso grazie alla mia impagabile, meravigliosa sorellina Francesca, che in questi giorni si è fatta in quattro per aiutarmi in tutti i modi possibili, fornendomi costante sostegno morale e pratico (entrambi graditissimi). Eccola qui pronta a mettersi all’opera!

SAM_2490

Ecco invece una bella panoramica del nostro stand:

SAM_2481

Il chiostro al mattino (e anzi qui c’era già un po’ di gente… immaginatelo deserto). Non è splendido?

SAM_2509

Uno scorcio del campanile di San Domenico visto dalla nostra postazione (sentivamo le campane tutto il giorno… manco il Gobbo di Notre-Dame! XD):

SAM_2512

Confusione serale (e questo è niente, il picco lo abbiamo raggiunto sabato fra le otto e le nove):

SAM_2503

Io che faccio l’autografo a Daniele sulla sua copia de “Il cerchio si è chiuso”:

SAM_2498

Me medesima all’inizio della manifestazione, ancora bella fresca e pimpante (non sarei durata molto XD):

SAM_2491

Intermezzo musicale pomeridiano nel cortile:

SAM_2501

La squadra della Penna Blu Edizioni al completo: io, Danielino e Francy:

SAM_2516

Io insieme alle colleghe “dirimpettaie” dello stand della Lineadaria Editore ( http://www.lineadaria.it/ ), casa editrice specializzata in splendidi libri per bambini. E’ stato bello darci una mano, che si trattasse di tenerci d’occhio a vicenda i banchetti o prestarsi l’amuchina! XD

SAM_2519

La dolce Sandra, amica di vecchia data mia e di mia sorella, che ci ha fatto una bellissima sorpresa venendoci a trovare ieri sera:

SAM_2518

Il cartello di presentazione della Casa Editrice:

SAM_2489

I libri della Saga dell’Averon:

SAM_2488

La fontana, di giorno…

SAM_2513

… e di notte:

SAM_2494

Bene, e così si chiude questo piccolo reportage.

Come dicevo prima, adesso che l’avventura si è conclusa sono in astinenza da fiera! XD Arrivederci all’anno prossimo: farò di tutto per essere lì a replicare! 😉

W “Una Marina di Libri”!

Annunci